Diagnosi prenatale

Diagnosi prenatale

-A cosa serve la diagnosi prenatale?

Con la diagnosi prenatale si valuta lo stato di salute del feto durante la gravidanza. Attualmente è possibile individuare soltanto alcune patologie del feto, tra cui:

* alcune patologie malformative

*le anomalie cromosomiche e alcune malattie geniche

*la presenza di agenti infettivi (come il Citomegalovirus, l’Herpes simplex, la Varicella Zoster, il Rubeovirus, l’HIV, il Toxoplasma).

 

-Quali sono le indicazioni a fare la diagnosi prenatale?

* età materna maggiore di  35 anni.

* precedente figlio affetto da un’anomalia cromosomica.

*presenza di malattie genetiche nella storia famigliare.

*storia familiare di difetti del tubo neurale (come la spina bifida).

*consanguineità.

* aborto spontaneo ricorrete, morte endouterina del feto.

*patologie materne o nel partner.

*rischi teratogeni (assunzione di farmaci, malattie infettive, radiazioni).

*malattie infettive insorte in gravidanza.

 

-Quali sono gli  esami che riguardano la diagnosi prenatale?

Si dividono in esami invasivi (Villocentesi e Amniocentesi) ed esami non invasivi (Traslucenza nucale e Ultrascreen). I primi sono esami che danno una diagnosi certa indagando il patrimonio cromosomico e genetico del feto per le patologie individuabili con questa tecnica. I secondi sono test di screening che indicano con grande attendibilità il rischio statistico per la donna di avere un bimbo con la Sindrome di Down o  con una  Trisomia  13 e 18.

Logo_White

Via Amedei 13, 20123 Milano (MI)
Email:ced@cedassociazione.it
Tel. 02/8690078 – 02/8057835
C.F. 97000540159
Privacy Policy
Cookie Policy

ORARI DI APERTURA:
lunedì 9.00-13.00 – 14.30-19.00
martedì, mercoledì,
giovedì, venerdì 9.00-19.00
sabato 9.00-12.30
APERTO ANCHE AD AGOSTO!

M3 – Fermata Missori
M1- Fermata Duomo
Tram – Fermata Missori 12, 16, 19, 24
Autobus 54

Richiedi Informazioni